I Vangeli apocrifi

I Vangeli apocrifi

25,00

Abbiamo dei testi scritti contemporanei ai Vangeli chiamati apocrifi (cioè “nascosti”) e che non sono entrati nel canone, non sono, cioè, stati accolti dalla comunità cristiana nella sua interezza. Di cosa parlano? Chi li ha scelti? Sono testi segreti?

Descrizione

Chi ha deciso quali libri fanno parte della Bibbia e quali no? Quando? Perché? Credetemi: dare una risposta nell’esiguo spazio di un webinar è impossibile. Dovrete un po’ fidarvi di me ed eventualmente tornare in libreria a comprare un testo più tecnico del mio. Il canone della Bibbia (da Kanon, regola, misura) stabilisce quali libri sono da considerarsi ispirati da Dio e si è formato nel corso dei secoli in maniera piuttosto sinuosa. L’ispirazione, così come la intendono i cristiani, non è una dettatura dello Spirito Santo all’autore, come affermano i Testimoni di Geova, ma un intreccio fra sensibilità ed esperienza dell’autore e accompagnamento di Dio. Abbiamo dei testi scritti contemporanei ai Vangeli chiamati apocrifi (cioè “nascosti”) e che non sono entrati nel canone, non sono, cioè, stati accolti dalla comunità cristiana nella sua interezza. Periodicamente qualche libro (appunto Dan Brown) o film (Stigmate) insinua che esistono altri vangeli, “censurati” dal Vaticano, che svelerebbero il volto di un Gesù  completamente diverso da quello professato dai suoi discepoli. Grande scalpore ha destato la scoperta, nel 1945, dell’intera biblioteca di una comunità gnostica a Nag Hammadi, nell’Alto Egitto, in cui sono stati trovati diversi testi, tra cui il Vangelo di Tommaso che molti hanno ritenuto un “quinto vangelo”. Facciamo un po’ di ordine.

È un corso di Teologia fondamentale

I prodotti che hai aggiunto nel tuo carrello
Skip to content