I re: 3. Il dramma di Saul

I re: 3. Il dramma di Saul

30,00

La figura di Saul intenerisce e fa rabbrividire: il primo re di Israele di dimostra incapace, superstizioso, iracondo. E Dio revoca la sua scelta. All’orizzonte si staglia la figura di Davide, re pastore.

In diretta Lunedì 6 Dicembre 2021 alle ore 21:00

Categoria:

Descrizione

Dopo avere iniziato a conoscere i Patriarchi mi accingo a proporre una riflessione sui re di Israele. In realtà col termine re di Israele si intendono soprattutto i primi tre, Saul, Davide e Salomone, che segnano la nascita della monarchia in Israele e il suo rapido declino.

Quello che mi accingo a fare è riprendere in mano le vicende narrate nella Bibbia, in particolare nel primo e secondo libro di Samuele e nel primo libro dei Re, per provare a riflettere su alcuni temi. Non solo, come è evidente, sul rapporto fra fede e politica, fra religione e governo, ma anche sui percorsi di vita e di fede dei protagonisti. Credo che la Bibbia sia una parola ispirata da Dio e che, attraverso lo Spirito, parli ed illumini le nostre vite, i nostri percorsi.

Leggendo, meditando e pregando il testo biblico scopriamo molte cose di noi stessi e di Dio perché la Parola che meditiamo è come una spada che ci penetra nel profondo dell’anima (cfr. Eb 4,12).

Mi sono trovato, ancora una volta, ad immedesimarmi nelle emozioni, nei dubbi, nelle scelte, negli errori dei protagonisti della nascita della monarchia in Israele.

Un susseguirsi di eventi a volte drammatici, tragici, in cui Dio interviene, lasciando piena libertà ai protagonisti come abbiamo già visto con i Patriarchi, per orientare il cammino dell’uomo verso la pienezza.

Saul, travolto dalla sua incompretenza e dalla manipolazione del profeta Samuele, si rivela una sclta sbaglaita.

È un corso di Sacra Scrittura

I prodotti che hai aggiunto nel tuo carrello

  • Nessun Corso presente nel carrello.
Skip to content